Tortolì

Tortolì sorge su una vasta pianura bonificata che degrada verso il mare, rappresenta uno dei centri più conosciuti della costa orientale dell’Isola. Oggi conta 9.973 abitanti.
Abitato sin dall’antichità, come dimostrano i numerosi reperti archeologici sparsi sul territorio: nuraghi, domus de janas, basava la sua economia sull’agricoltura e la pesca.
Solo dopo la fine dei due conflitti mondiali ci furono i primi tentativi di avviare l’industria con la creazione del porto industriale e della cartiera.
La creazione del porto servì inoltre a incrementare il mercato del turismo. Nel 1969 approdò la prima nave che copriva la rotta Genova-Arbatax, primo passo che portò alla scoperta delle bellezze della zona dell’Ogliastra.
Dal centro abitato è facilmente raggiungibile la frazione balneare di Arbatax, fondata dai pescatori ponzesi che arrivavano sin qua per la ricchezza dei fondali.
Arbatax, dotato anche di un piccolo aeroporto sul mare e un moderno e attrezzato porticciolo, ospita le famose rocce rosse, uno dei monumenti naturali della Sardegna più apprezzati.
Splendide le spiagge del litorale di Orrì, che arrivano fino a faraglioni in porfido rosso di Cea.

Valid XHTML 1.0!Valid CSS!
Web Powered by Pentagrafica - Site designed and managed by Daniele Dore