Pula

Tra le località turistiche più importanti della Sardegna meridionale, la cittadina di Pula conta oggi una popolazione di 6.535 abitanti, che sfiorano tuttavia i 50mila durante la stagione estiva.

Situata ad una trentina di chilometri dal capoluogo regionale, lungo il litorale sud-orientale del Sulcis-Iglesiente, la cosiddetta "Costa del Sud", il centro abitato è ubicato ad un paio di chilometri dalla spiaggia di Nora, una insenatura sabbiosa dominata dalla piccola chiesa di Sant'Efisio, edificata agli inizi del XII secolo sul luogo in cui, secondo la tradizione, fu martirizzato il santo che avrebbe sconfitto la pestilenza nell'Isola; proprio in questo luogo, si conclude la processione dei fedeli che, da oltre tre secoli, parte da Cagliari ogni 1 maggio.
A poche centinaia di metri, sono localizzate le importantissime rovine archeologiche di Nora, antica città prima punica e poi romana, abbandonata attorno all'anno Mille a causa delle incursioni dei pirati saraceni; l'esodo della popolazione nell'entroterra ha dato origine all'attuale centro abitato, la cui costruzione più interessante è la neoclassica Villa Santa Maria, progettata da Gaetano Cima nel 1838.
Gli scavi nell'area di Nora hanno portato alla luce numerosissime sculture, ceramiche, monete ed altri oggetti oggi conservati per lo più nel Museo archeologico G. Patroni, nel centro cittadino, mentre sul luogo sono ancora visibili e perfettamente conservati un piccolo anfiteatro (tuttora utilizzato per spettacoli teatrali), i resti di abitazioni e impianti termali, di templi e di mosaici; si ritiene molto probabile che buona parte dell'antica città sia oggi sommersa, e che non tutti i segreti di Nora siano stati svelati.
Presso i ruderi, il promontorio di Nora con l'imponente torre di Coltellazzo, che, come quella in località Cala d'Ostia e quella costruita sull'isolotto di San Macario, fu costruita dai dominatori spagnoli nel XVII secolo con funzione di punto d'avvistamento nei confronti dei pirati. Gli amanti dell'archeologia possono inoltre ammirare un nuraghe in buono stato di conservazione presso la frazione di Santa Margherita.
La cittadina di Pula è stata investita negli ultimi decenni da uno straordinario boom turistico: al non indifferente patrimonio culturale, il territorio comunale può offire un litorale caratterizzato da una finissima sabbia bianca e da acque limpidissime; in particolare, nella zona di Santa Margherita sorgono alberghi di lusso e diversi complessi residenziali di "seconde case", immersi in un rilassante ambiente fatto di pinete e macchia mediterranea, mentre la piccola frazione di Is Molas ospita un campo da golf rinomato a livello internazionale e le verdissime colline antistanti, l'ideale per gli amanti delle immersioni nella natura, saranno presto sede del parco scientifico e tecnologico della Sardegna.
Infine, presso le rovine di Nora si svolge ogni estate la prestigiosa "Notte dei Poeti", rassegna teatrale e musicale di altissimo livello, che ha coinvolto in passato parecchi artisti di fama internazionale.

 

Valid XHTML 1.0!Valid CSS!
Web Powered by Pentagrafica - Site designed and managed by Daniele Dore